Menu

     

Cure prenatali invasive che ATTRAVERSANO IL CORPO FETALE/Analgesia e Curarizzazione

Cure prenatali invasive che ATTRAVERSANO IL CORPO FETALE/Analgesia e Curarizzazione

 


LE CURE PRENATALI: TECNICHE UTILIZZATE E RISULTATI OTTENUTI 


 
 

A.     Cure prenatali invasive ECOGUIDATE

 
A.2     Cure prenatali invasive che  
ATTRAVERSANO il CORPO FETALE
 
 
Analgesia e Curarizzazione 
 

Per le condizioni in cui bisogna apportare cure prenatali invasive attraversando il corpo del feto, il momento importante che precede l’atto terapeutico è l’analgesia del feto nel punto di passaggio dell’ago in addome o in torace. L’analgesia fetale è acquisizione ormai matura di tutta la medicina fetale nel mondo ed è, insieme alla curarizzazione fetale, patrimonio di approccio terapeutico al feto in condizioni di gravi patologie. La prima (analgesia) utilizza quantità di farmaci che possano non fare avvertire dolore al feto durante la procedura. La seconda (curarizzazione) consiste nell’iniettare al feto, sotto guida ecografica, nella natica o nella coscia o direttamente nel cordone, un farmaco che blocchi il suo eccessivo movimento che renderebbe la procedura eccessivamente pericolosa.

In diverse situazioni, infatti, la motilità del feto o la prensione dell’ago da parte dello stesso, rappresentano fattori limitanti o addirittura pericolosi per il feto stesso poiché impediscono l’esecuzione della procedura. L’utilizzo di questi farmaci (di cui è conosciuta la sicurezza farmacologica), e il loro uso in quantità proporzionate al peso fetale stimato, permette di ovviare al problema. Analgesia e curarizzazione sono atti terapeutici che permettono alle cure prenatali applicate al bambino, di essere fattibili, più efficaci e clinicamente adeguate.

La problematica del passaggio dell’ago attraverso il corpo fetale viene risolta, sul piano clinico ed etico, considerandola un atto di palliazione cosiddetta nocicettiva, analgesica fetale, il cui significato consiste nel fatto che, pur non essendo finalizzato alla cura definitiva del piccolo paziente, ha lo scopo di recuperare tempo gestazionale per portare quel feto malato all’epoca gestazionale più opportuna per poterlo far nascere e consegnarlo in condizioni cliniche più adeguate alle cure dei neonatologi. 
 
 Toracentesi, Paracentesi,Vescicocentesi, Pielocentesi, e Aspirazione di cisti ovarica fetale

CONTINUA A LEGGERE >>

 


indice

Indice interattivo

 
 
Il professore ci spiega
a cura del Prof. Giuseppe Noia

 


opuscolo

  


Per richiedere l'opuscolo:

Tel: 393 8505674

email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 


 

Share/Save/Bookmark back to top

 

Via Francesco Albergotti, 16 - 00167 Roma - P. IVA/C.F.: 13470371009

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.
Gli autori non hanno alcuna responsabilità per quanto riguarda i siti ai quali è possibile accedere
tramite eventuali collegamenti, posti all’interno del sito stesso, forniti come semplice servizio a coloro che visitano il sito.
Lo stesso dicasi per i siti che eventualmente forniscano dei link alle risorse qui contenute.

Copyright 2016 - Tutti i diritti riservati

Politica dei Cookie | Note Legali | Disclaimer |Web Mail | Mappa del Sito                                                          Fondazione Onlus "Il Cuore in una Goccia" © - Tutti i diritti riservati - Powered by 

 

Il presente sito fa uso di cookie che consentono di fornire una migliore esperienza di navigazione